Damasco oggi, aggiornamento di Talal Khrais

La periferia di Damasco
La periferia di Damasco

Damasco, 22 Gen – Il secondo giorno a Damasco, a differenza del passato non si sento più colpi . Ovunque le bande armate sono assediate e in forte contrazione, malgrado il continuo flusso di combattenti dalla Turchia e dalla Giordania.

La Turchia su pressioni europee ha introdotto il visto per i profughi siriani , ma i combattenti in fuga siriani o no hanno il lascia passare. La situazione è migliorata abbastanza sia al nord dove continua l’avanzata delle truppe governative siriane che puntano a chiudere il cerchio incontrandosi con quelli che avanzano nelle campagne di Latakia, Intanto la città di Sheik Maskin e il confine con la Giordania sono sotto il fuoco governativo.

Intorno alla capitale, Duma, Daraya, Jubar sono raggiunte dell’aviazione russa e Siriana. Tutto il Qalamoun e il Qussein sono sotto il controllo dell’Esercito Siriano, gli Hezbollah e l’ Esercito Libanese. Non sembra avere successo l’incontro di Ginevra a causa dell’interferenza turca e saudita per imporre l’Esercito dell’Islam e Ahrarar cham come parte del negoziato in quanto considerati, di fatto, organizzazione terroristiche .

Talal Khrais

Rispondi