Conflitto Azerbaijan – Armenia

photo-de-profileIl Centro Italo-Arabo Assadakah condanna senza riserve gli attacchi militari del 1° e 2 aprile 2016 perpetrati dalle forze armate Azere lungo le frontiere del Nagorno-Karabakh e la Repubblica Armena.

Durante gli attacchi sono stati utilizzati armamenti pesanti – artiglieria e carri armati – e sono state prese di mira infrastrutture e abitazioni civili.

Baku ostacola il processo di pace sfidando i numerosi appelli della comunità internazionale, malgrado il vano intervento del Gruppo Minks co-presieduto da Russia, Francia e Stati Uniti.

L’Azerbaijan è sostenuto dalla Turchia, suo alleato principale, e tutto ciò impedisce di regolare tale conflitto attraverso le negoziazioni, visto che l’Impero Ottomano è anche il responsabile dell’eccidio del popolo armeno nel 1915.

La nostra organizzazione richiede con forza l’intervento di un’azione internazionale che difenda lo stato di diritto e i diritti umani.

Il Presidente di Assadakah
Linda Abou Khalil

Rispondi