I viaggi del collega Maarten Van Aalderen in Turchia

Intervista con kamal Kilicdaroglu leader carismatico di opposizione

Maarten Van Aalderen

Scenario dopo il golpe

Le interviste continuano. Come il rumore e come la tensione. Si parla poco del partito dell’opposizione in Turchia CHP. Il suo leader Kemal Kilicdaroglu viene considerato un po’ come Bersani, senza carisma, non innovativo, troppo invisibile. La sua voce si sentirebbe poco. Ma la sera del colpo di stato , quando i militari bombardavano parte del parlamento e molti europei sembravano contenti, lui ha detto no al colpo di stato. Ha preso subito contatto con il premier Yildirim per riunirsi al parlamento per fare una dichiarazione congiunta contro il golpe. Se ne è parlato poco, per me era rilevante. Il CHP non ama per nulla Erdogan, non ama per nulla i violenti che hanno utilizzato violenza a volte atroce contro i soldati, ma dice no al colpo di stato. Qui sulla foto sono con il capo di Istanbul del CHP Cemal Canpolat, che quella serata era insieme con Kilicdaroglu e mi ha raccontato come hanno vissuto la serata pazzesca del 15 di luglio. Aggiungo che ieri sera tardi sono andato alla piazza Taksim, centro di Istanbul. Accanto a me c’erano giovani con una bandiera turca enorme che gridavano contenti “Idam isteriz!” Probabilmente verranno accontentati e la pena di morte tornerà in Turchia (la maggioranza necessaria dell’AKP e MHP in parlamento c’è). Quindi ero decisamente meno allegro di questi giovani.  E così sia. Buona giornata a tutti.

Rispondi