Opinione libera di Maurizio Ricci – Rai – Chi è dietro l’attentato di San Pietroburgo?

on

Chi è dietro l’attentato di San Pietroburgo?

Credo che l’attentato di San Pietroburgo sia collegato ai servizi segreti ucraini e occidentali che hanno utilizzato la solita manodopera. Lo dice un consulente governativo russo su Pravda.ru. Christoph Hörstel. I motivi di vendetta, aumento tensione, non far riavvicinare la Russia agli Usa.

Il giorno prima il capo dei servizi segreti ucraini era saltato in aria con la sua macchina a Mariupol. E il giorno dell’attentato alla metro Putin era a San Pietroburgo. Quindi un messaggio a lui. Sarà una mia impressione ma è una strana coincidenza… immaginate cosa succederebbe se lasciassero appositamente una pista che conducesse a un servizio segreto coinvolto in qualche modo, e se poi fosse una false flag?

Credo lo ricordate: “Extremist groups, will continue to exploit the vacuums that are there in Syria to expand their operations to include, no question, attacks against Russian interests, perhaps even Russian cities…” US Spokesman under President Obama, Sept. 2016.

Una cosa è certa, i morti sono veri.

Una cosa è certa: i jihadisti in Siria sono direttamente supportati dai governi occidentali e dai loro apparati. Quindi, a veri livelli, c’è chi ha le mani sporche di sangue di ogni attentato che uccide civili.

Rispondi