Sabri Akrama racconta la drammatica situazione in Terra Santa

Il nostro collega e corrispondente a Gerusalemme ha raccolto la dichiarazione dal Mufti di Gerusalemme, Sabri Akrama sulla drammatica situazione in Terra Santa: “La decisione di imporre metal ditector all’ingresso della Grande Moschea è una decisione politica, non ha nulla a che fare con la sicurezza e non è giustificata in nessun modo. L’occupazione vuole imporre la propria sovranità sulla grande moschea. Tale decisione è arbitraria e sarà respinta da ogni palestinese, su questa questione non cederemo mai. Se accetteremo di entrare dopo il controllo israeliano significherà cedere la grande Moschea agli ebrei. I coloni entrano quando lo desiderano. Per ora rifiutiamo di entrare attraverso le porte dell’occupazione, poi arriveremo a ripristinare la nostra legittima sovranità sulla Grande Moschea”.

Rispondi