Commento dell’analista Luca Steinman sulle dimissioni di Hariri

on

Il primo ministro del Libano Saad Hariri ha dato le dimissioni. Dell’Arabia Saudita ha annunciato di fare un passo indietro per opporsi a Hezbollah e al dominio dell’Iran sul Paese, dichiarando poi che i sauditi, suoi alleati, si sentono sotto attacco e per questo  “taglieranno le mani del dominio iraniano nella regione”.  Hezbollah, allora, ha annunciato che reagirà. Sembra che lo scontro che fino ad oggi si é combattuto nella vicina Siria stia evadendo i confini siriani e che il Libano  torni ad essere lo scacchiere in cui le ideologie del Medio Oriente si combattono. L’Isis  potrà  venire sconfitto come stato territoriale, l’ideologia e i mandanti però  rimangono. In un mondo pieno di esuli sradicati, abbandonati e strumentalizzabili (dai profughi siriani a quelli palestinesi) vittime di una guerra  politica e militare molto estesa geograficamente. E che arriva fino in Europa.

Rispondi