Lybia News

on

Il Ministro degli Esteri Libico, Mohamed Elthar Seila ha ricevuto nel suo ufficio, l’Ambasciatore britannico Frank Becker: l’incontro ha toccato vari argomenti fra i quali le relazioni bilaterali fra Libia e Inghilterra, la cooperazione congiunta e su question strategiche di comune interesse.

In considerazione degli ultimi sviluppi della situazione libica, e sopratutto dopo l’incontro fra il Presidente del Parlamento libico ed il Presidente del Consiglio Supremo di Stato libico nella capitale del Regno del Marocco, Rabat, incontro che ha illuminato il percorso democratico che la Libia sta compiendo, gli sforzi nazionali ed internazionali per giungere una riconciliazione nazionale a completamneto della stabilità politica ed economicaa in Libia.

 

Il Ministro degli Interni del Governo di Al-Wefaq, ha rivelato l’accordo dell’Agenzia d’investigazione criminale con l’agenzia britannica per la lotta alla criminalità e per iniziare corsi di formazione per gli addetti che così potranno incrementare le loro capacità nella lotta contro la criminalità; l’accordo include anche la preparazione al personale investigativo per le aree dove maggiori sono i reati di riciclaggio di denaro e di contrabbando.

 

Il Ministero ha inoltre pubblicato una nota dove dichiara la presenza di un esperto britannico per il contrasto alla criminalità informatica.

 

Il Presidente del National Institute of Management Petroleum ha incontrato la società petrolifera britannica BP e l’italiana ENI con le quali ha sottolineato l’importanta della ripresa della produzione petrolifera a pieno ritmo, attualmente in stallo per le vicende vissute dalla Libia stessa.

L’Incontro è avvenuto il 25 aprile 2018 alla presenza dei responsabili delle due società suddette, i qulai hanno espresso la ferma volontà di riprendere le esplorazioni, mentre la National Petroleum ha assicurato la piena collaborazione, oltre a fornire le strutture necessarie per consentire una veloce ripresa delle attività.

 

Viene da chiedersi come mai l’ Italia che  è stata protagonista della vita libica, oggi faccia una parte minore, sebbene i libici siano più vicini agli italiani che agli inglesi.

 

Chibani Nuri                                                              Roberto Tassinari

 

 

 

Rispondi