IL RUOLO DELL’ITALIA IN LIBIA DIVENTA SEMPRE PIU IMPORTANTE

on

REDAZIONE ASSADAKAH – TRIPOLI

     Il Presidente del Governo libico SERRAJ ha avviato giovedì 3 Maggio a Tripoli i lavori della LYBIAN ECONOMIC FORUM alla presenza di una affollata platea composta da uomini d’affari italiani, dalla Camera di Commercio Libica e da numerosi Ministri del Governo Serraj.

Dopo un minuto di silenzio per il recente attentato alla Commissione Elettorale che ha causato 6 vittime, il Presidente Serraj ha affermato che la sicurezza in Libia deve essere ancora migliorata, sebbene questo attentato sia simile a quelli che avvengono nelle capitali europee.

Nondimeno, ha proseguito il Presidente Serraj, questo non impedirà il cammino verso la democrazia e la pace, che contribuiranno a rinforzare i rapporti storici fra Libia e Italia, che devono dimenticare il passato e guardare ad un luminoso futuro, l’apertura di una grande cooperazione, con partnership strategiche, che produrranno enormi benefici ad entrambe le Nazioni.

    Questa importante iniziativa gode di grandi investimenti congiunti e programmi di iniziative  nei settori ECONOMICI, INFRASTRUTTURE, ENERGIA, SERVIZI e TURISMO, sottolineando inoltre che molti prodotti industriali potranno essere prodotti in Libia con la Partnership Italiana.

C’è già una collaborazione in corso fra il settore pubblico e quello privato, che osserva le regole dell’economia di mercato, che viene continuamente studiata e migliorata per incrementare i benefici sociali derivanti da questa trasformazione.

Ci vuole maggiore fiducia per superare gli ultimi momenti di crisi, ma il Presidente ha concluso che non avrebbe preso la parola al Forum se non avesse la sensazione che i problemi sono ormai molto vicini alla soluzione, primo fra tutti quello dell’ immigrazione clandestina, perché questo limita non soltanto la pesca in mare, ma anche lo sviluppo turistico sulle bellissime coste libiche. Questi sono i maggiori obbiettivi fra Italia e Libia, che porteranno il Mediterraneo ad essere un “Lago di Pace” e di cooperazione, favorendo anche la comunicazione culturale.

Il Presidente è certo che questa profonda trasformazione porterà lavoro a centinaia di migliaia di giovani, e la scuola in Libia sta lavorando per preparare i giovani a questo importante compito, quindi ha raccomandato al Forum di concentrarsi sul settore dell’economia, della formazione e dello sviluppo delle competenze necessarie.

Il Presidente della Camera di Commercio Italia-Libia ha ringraziato il Presidente Serraj per le Sue parole, sottolineando l’importanza e la profondità delle relazioni Italo-Libiche.

Anche l’Associazione ASSADAKAH ONLUS è coinvolta in questo processo e contribuisce attivamente nei settori dell’ Enerigia Rinnovabile, Infrastrutture, Servizi, Istruzione, Ambiente e Agricoltura.

Roberto C. Tassinari Berti

 

Rispondi