Ambasciatrice d’Armenia: “Da governo italiano un segnale forte”

L’Italia ribadisce l’impegno nell’ambito della Convenzione dell’ONU contro genocidio. L’adozione, da parte della Camera dei Deputati, della mozione che impegna il Governo italiano a riconoscere ufficialmente il Genocidio Armeno, e a darne risonanza internazionale, è un ulteriore importante contributo all’impegno della comunità internazionale per il rispetto e il ripristino dei diritti del popolo armeno sopravvissuto al genocidio“.

Lo afferma ad Aki-Adnkronos International, l’ambasciatrice dell’Armenia a Roma, Victoria Bagdassarian. “L’Armenia – prosegue l’ambasciatrice – accoglie con favore questa mozione con la quale l’Italia ribadisce i suoi impegni e i suoi obblighi assunti nell’ambito della Convenzione delle Nazioni Unite per la prevenzione e la repressione del delitto di genocidio. È infatti un messaggio forte per la prevenzione di genocidi e di altri crimini contro l’umanità“.

L’ambasciatrice Bagdassarian sottolinea infine che “la mozione adottata è un documento politico, con cui il Parlamento italiano si esprime su quanto accadde al popolo armeno all’inizio del XX secolo nell’Impero Ottomano, qualificando questi eventi come genocidio e impegnando il Governo a riconoscere ufficialmente il Genocidio armeno e a darne risonanza internazionale. La mozione – conclude – è importante in quanto esprime un parere condiviso da tutte le forze politiche rappresentate alla Camera, sia di governo che di opposizione“.

Leave A Reply