Nella Palmira liberata, dove a guidare le operazioni sono i russi

Nella Palmira liberata, dove a guidare le operazioni sono i russi Il rumore delle esplosioni, ogni mezzo minuto, è la prima cosa che ti viene incontro a Palmira. Dalla collina della Cittadella che domina la città si capisce il perché. Decine di pennacchi di fumo si levano fra le case. Colpi sordi. Raffiche di munizioni…

18 Armenian, 12 Azerbaijani troops killed in fighting

Long-simmering tensions between Armenia and Azerbaijan flared again Saturday, with at least 18 Armenian and 12 Azerbaijani troops killed in fighting, according to state media reports. The violence was centered in Nagorno-Karabakh, a region occupied by Armenian forces but surrounded and claimed by Azerbaijan. Where it belongs has been in dispute for years, though it’s…

Siria: verso la liberazione di Palmyra

L’Europa non è pronta per combattere il terrorismo. Lotta continua al terrorismo in Libano, in Iraq, in Siria, e in minima parte in Egitto, compresa l’area desertica del Sinai, zona di congiunzione tra il continente africano e asiatico, colpita quasi ogni giorno da attentati contro i militari egiziani. Negli ultimi giorni ci sono stati 18…

Ginevra apre la strada della pace, è l’opinione dell’inviato dell’ONU

Putin decide di ritirare le truppe in accordo con il Presidente Bashar Hafiz al-Assad. Si è creduto in un programma che potesse sostenere la “primavera araba” iniziata in Tunisia, una serie di proteste contro la violazione dei diritti umani, l’assenza di libertà, la mancanza delle riforme. La lunga sequenza di delusioni è stata dimostrata (e…

Terrorismo: Bersaglio Mobile

La responsabilità dell’Europa contagia le speranze nei colloqui di Ginevra. Lunedì scorso il Presidente Vladimir Putin ha ordinato il ritiro di un consistente gruppo di aerei russi dopo che le forze di terra siriane avevano raggiunto Aleppo e Palmira, e nei pressi di Raqqa, nota per essere diventata capitale del terrore dello Stato Islamico. Le…

Intesa Russia-USA, i vantaggi sulla sicurezza. La disponibilità della Federazione Russa per risanare i rapporti tra Teheran e Ryad

Nello scenario mondiale l’Europa traballa. I segnali sono chiari: le difficoltà aumentano e quanto si sta facendo non sembra risolutivo. Perché l’Europa si è chiusa su se stessa? Perché sembra non avere delle iniziative rilevanti? Gli obiettivi da sanare nel vecchio Continente, piuttosto in crisi, non sono pochi. Riguardano aspetti politici, economici, morali e di…

Cinque anni di guerra: basta morti e lutti Il doveroso contributo dell’Arabia Saudita e della Repubblica Islamica dell’Iran per la stabilità e la pace nella Regione

Questa è la mia testimonianza, non solo come reporter militare che da cinque anni si reca in Siria per riferire dei tragici fatti di guerra, ma soprattutto come essere umano profondamente colpito dallo scenario di morti, il più delle volte pagato dai più deboli, che sono sempre esseri umani. Purtroppo ho visto da vicino diverse…

Italiani in Libano: restituire il sorriso sui volti dei bambini libanesi

Tutto ha inizio nel 1948, nel Sud del Libano attaccato dagli israeliani. Nello stesso periodo alcune formazioni palestinesi, presenti in quelle zone, hanno l’obbiettivo di ritornare in Palestina. Numerose aggressioni trasformano quel territorio in un inferno, siamo a Jabal Amel, che in arabo significa “terra del lavoro”, una fetta di terra a sud, che subisce…

Il terrorismo è alle nostre porte, basta show.

Da diversi anni ripetiamo che l’Europa, nel sostenere al buio la Fratellanza Musulmana nei Paesi Arabi, porterà alla distruzione delle istituzioni e alla creazione del caos. Spesso i primi a fare questo errore sono i leader della sinistra, nel tentativo di cavalcare un’onda e accontentare sia Israele che gli Stati Uniti, per poi ottenere una…

DALLA RETE: Obama dirige, la Fratellanza suona, qualcuno stona

Obama dirige, la Fratellanza suona, qualcuno stona Se riusciamo a far sporgere il capino dalle slavine di informazione artificiale  che giorno dopo giorno, da schermi e pagine stampate mainstream, ci travolge, forse riusciamo a intravedere ancora qualche brandello di realtà. Qui si espone un’ipotesi, tra le tante verità incontrovertibili che ci sommergono, che mancherà di…

Nasrallah: Arabia Saudita non punisca collettivamente il Libano.

In Libano succede di tutto ma il Paese rimane stabile perché i libanesi sanno cosa significa la guerra. Potrebbe salire la tensione alle stelle, e potrà causare effetti collaterali ma il Paese dei cedri riesce assorbire l’impatto. Certamente lo scontro in atto tra Hezbollah e una buona parte dei libanesi con l’Arabia Saudita non può…

Il Mondo da ragione al Presidente Assad nella sua lotta contro il terrorismo

Israele non si preoccupa del popolo palestinese, che dovrebbe essere il suo partner per costruire la pace che vedrà due popoli e due Stati indipendenti, non passa giorno senza morti e lutti nella terra di tutti i profeti. Il ministro della Difesa israeliano Moshe Yaalon ha accusato le forze governative siriane di usare armi chimiche…

Dalla rete

Molti di noi giornalisti che andavano in Siria scortati dalle forze governative venivamo accusati di essere gli agenti occidentali di Assad mentre loro, i proprietari della Ragione, continuavano a raccontare all’opinione pubblica, comodi in redazione, la storiella dei ribelli democratici. Sapevano di mentire perché mentre noi parlavamo con la gente del posto portando a casa…

“Esportare il made in Italy”, parla Mahmoud Ramadan da Beirut

Due importanti Paesi offrono enormi opportunità per i mercati italiani: l’Iran e l’Oman. Malgrado le dichiarazioni ottimistiche dei leader di governo italiano sul superamento della crisi economica, le previsioni europee non sono rassicuranti. Ogni giorno in Italia chiude qualche fabbrica con conseguenze disastrose per moltissime famiglie: aumenta il numero dei poveri e le persone anziane…

Talal Salman : “Il Presidente Bashar al Assad rimarrà al potere a portare il suo popolo alla sponda della salvezza“.

Damasco, 6 Mar – “Il Presidente Bashar al Assad rimarrà al potere a portare il suo popolo alla sponda della salvezza, solo le prossime elezioni legislative e poi presidenziali posso determinare il futuro della Siria.” Sono le parole dell’autorevole giornale libanese Talal Salman direttore del quotidiano libanese. Il mese scorso sono recato in Siria partendo…