Beirut – Continua il lavoro di ricerca fra le macerie

Continua, a Beirut, il complicato e penoso lavoro di ricerca di eventuali sopravvissuti e delle vittime che ancora si trovano sotto le macerie, dopo la tragedia dello scorso 4 agosto. Il capo della squadra di soccorso cilena che partecipa alla ricerca dei dispersi sotto le macerie a Mar Mikhael-Gemmayzeh ha annunciato, durante una conferenza stampa sul sito di ricerca, che la decisione della sua squadra di venire in Libano mira ad aiutare la popolazione di Beirut dopo il disastro che li ha colpiti. “La nostra specializzazione è cercare sopravvissuti e dispersi sotto le macerie, nelle miniere e nelle profondità delle acque”, ha spiegato. “Il cane che ci accompagnava ha annusato l’odore di qualcuno che si suppone fosse bloccato sotto le macerie, quindi il passo del cane è stato il primo, e poi abbiamo usato una termocamera per sentire il battito cardiaco. Gli esperti che ci accompagnano hanno scoperto che qualcuno respira lentamente da sotto le macerie, e ad una profondità di 3 metri. Questo ci ha spinto ad aprire tre tunnel per raggiungere la posizione di questa persona. Attualmente sono in corso lavori per raggiungere il luogo, ma non ci sono indicazioni sul fatto che questa persona sia viva o meno. Per rispetto delle famiglie dei dispersi sotto le macerie, preferiamo non fornire alcuna informazione fino al termine dell’intera missione”, ha concluso.

Leave A Reply