La Francia rispetti la sovranità del popolo italiano

Talal Khrais – Paola Angelini, Roma Nuri Chibani, Tripoli La Francia rispetti la sovranità del popolo italiano, è la secca replica del leader Matteo Salvini in risposta alle parole del Ministro dell’Economia francese, Bruno Le Maire, “Se il nuovo governo non rispetterà i suoi impegni sul debito, sul deficit, ma anche sul consolidamento delle banche,…

Trump non vince in Siria ricatta la Repubblica Islamica dell’Iran sul nucleare

Bogdana Ivanova, MOsca Mohamed Eid, Daraa Mohamad Ballout, Teheran Analisi:Talal Khrais – Paola Angelini, Roma Potevano gli americani immaginare che il loro Presidente sarebbe stato un uomo tanto imprevedibile al punto da trascinare la nazione in avventure pericolose? E non sembra prestare particolari attenzioni nei confronti della Corea, nella gestione dei rapporti con la Repubblica…

Il successo dell’intervento russo

Link:  Il successo dell’intervento russo Sminatori russi a Deir Ezzour Link:  http://it.sputniknews.com/mondo/201709295082989-mine-sminamento-deir-ez-zor/

Americani gridarono a Rumsfeld: “Criminale di guerra in Iraq”

VIDEO: Donald Rumsfeld, inviato speciale del presidente Ronald Reagan,  nel 1983. Vent’anni dopo, nel 2003, Rumsfeld fu il segretario alla Difesa degli Stati Uniti durante la guerra che portò alla alla distruzione dell’Iraq. Alloggiò in un albergo e gli gridarono queste parole: “Assassino di un milione  di iracheni, e criminale di guerra”.

Elezioni nella Repubblica Islamica dell’Iran, affluenza altissima

Paola Angelini, Roma Al voto moltissimi iraniani per eleggere il nuovo Presidente che dovrà continuare a guidare la Repubblica Islamica dell’Iran. Una scelta tra l’apertura al dialogo e un prudente ritorno al rifiuto del dialogo con una certa giustificata diffidenza nei confronti dell’Occidente. Le elezioni sono anche un test: più apertura o più chiusura? Il…

Palestina: in una scuola si canta una canzone

Le parole della canzone: acqua e sale in un bicchiere. Ci possono far morire di fame ma non ci inginocchieremo mai e in Palestina torneremo. Solidarietà con i prigionieri della Palestina in sciopero della fame nelle carceri Israeleane.

Opinione di Cesar Balaban sulla Turchia

Io disapprovo la Turchia di Erdogan, per il regime che diventa sempre più dittatoriale e poco laico. Sono in prigione i giornalisti non in linea con il Governo. I parlamentari dell’opposizione, specialmente di origine curda o armena, rischiano la vita ogni momento. Ma la storia di Gabriele Del Grande ha una caratteristica differente: non fu…

Loi électorale, des paroles… et des actes

DÉCRYPTAGE Scarlett HADDAD | OLJ 21/04/2017, Mercredi soir, une longue réunion a eu lieu au ministère des Affaires étrangères entre Gebran Bassil et les représentants d’Amal, du Hezbollah et du courant du Futur. Au menu : la future loi électorale. Tout ce qui a filtré de la réunion, c’est que les discussions étaient positives et profondes. Ce…

Vittoria di Erdogan: la Turchia verso il Presidenzialismo assoluto

Talal Khrais, Paola Angelini – Roma In Turchia, al referendum costituzionale, ha vinto il “Sì” con il 51,33%, il “No” ha raggiunto il 48,67 %. Questi sono i dati diffusi dall’agenzia Anadolu, sufficientemente credibile. Il popolo turco è stato chiamato al voto con il referendum per esprimersi sulle riforme costituzionali. La vittoria del “Sì” ha…

Syrie – attentat a al-rachidin

Syrie –  attentat a al-rachidin (15 avril 2017) DÉclaration dU PORTE-PAROLE DU MINISTÈRE des affaires ÉTRANGÈRES ET DU DÉVELOPPEMENT INTERNATIONAL  La France condamne fermement l’attentat qui a coûté la vie à des dizaines de civils, parmi les lesquels de nombreux enfants, samedi 15 avril, à al Rachidin (Alep-ouest), en Syrie. Les attaques contre les civils…

Militante palestinese libera. 17 anni nelle prigioni israeliane

Link: Militante palestinese libera. 17 anni nelle prigioni israeliane Lina al Jarbouni accusata 17 anni fa di appartenere alla Jihad Islamica oggi torna in libera. Fa un appello all’opinione pubblica mondiale per il rilascio degli 8600 prigionieri palestinesi rinchiusi nelle prigioni israeliane. Lina è chiamata il decano delle donne palestinesi detenute.

Opinione di Pino Cabras i dirigenti russi non mentono

Paul Craig Roberts lo spiega bene: “I dirigenti russi, che, a differenza dei bugiardi occidentali, dicono la verità, hanno dichiarato in modo chiaro che la Russia non combatterà più una guerra nel proprio territorio. I russi non potevano specificarlo più chiaramente. Provocate una guerra, e vi distruggiamo nel vostro territorio. Quando osservate il presidente e…