Idlib – L’esercito siriano si sta preparando

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Roberto Roggero

Nuove forze e attrezzature militari nella parte nord-occidentale della Siria, inviate dal governo di Damasco in preparazione dell’offensiva in forze su Idlib. In zona, secondo fonti ufficiali, nella mattina di domenica 26 agosto, sono arrivati trenta veicoli blindati, carri armati e altre attrezzature, che si sono posizionate nei pressi di Jabal al-Turkmen e Salman, provincia di Latakia, ad Abu Dali, Abu Omar e Hama, nonché presso la base militare di Abu al-Dhohour, non lontano dagli accessiorientali per Idlib. Un altro convoglio militare è giunto nella serata di sabato 25 agosto a Jourin, nella pianura di a-Ghaab, a ovest di Idlib.

L’esercito siriano ha anche provveduto all’organizzazione di alcuni corridoi di sicurezza per emergenza umanitaria, allo scopo di procedere all’evacuazione dei civili, quando arriverà l’Ora-X per l’attacco ormai imminente.

Nel frattempo, continuano i bombardamenti di artiglieria e missili sule posizioni delle forze terroriste e ribelli a Hasraya, al-Zakat, Ma’arkabah e Latmin. Sempre nella giornata di sabato 25 agosto, diversi gruppi terroristi, schierati nella Siria nord-occidentale, hanno operato diverse manovre considerate difensive, per prepararsi a respingere l’attacco, mentre le forze governative procedevano alla disposizione di rinforzi, aumentando il potenziale offensivo anche sul fronte di Aleppo, Hama e al-Ghaab e altri a presidio della strada che collega al-Saqilibiyeh a Mahrada.

I responsabili del Fronte Nazionale di Liberazione hanno intanto diffuso numerosi messaggi, per esortare i militanti in tutta la parte nord-occidentale della Siria per contrastare quella che ormai è considerata la più massiccia operazione organizzata dalle forze siriane per mettere fine alla guerra. Secondo lo stato maggiore dell’esercito siriano, le operazioni dovrebbero cominciare con manovre ai fianchi di Latakia e a ovest di Hama.

Share.

Leave A Reply