Kuwait – Al-Sabah confermato primo ministro

Enzo Parziale – L’emiro del Kuwait, lo sceicco Nawaf al-Ahmad al-Sabah, ha riconfermato lo sceicco Sabah al-Khalid al-Sabah come primo ministro martedì dopo i sondaggi parlamentari nello stato arabo del Golfo, che affronta la peggiore crisi economica degli ultimi decenni. Lo sceicco Nawaf ha chiesto allo sceicco Sabah di nominare i membri di un nuovo governo per l’approvazione, hanno detto i media statali. Mentre l’emiro ha l’ultima parola in materia di stato, il primo ministro tradizionalmente aiuta a navigare nella relazione spesso tesa tra governo e parlamento, dove i candidati dell’opposizione hanno ottenuto guadagni nel voto legislativo di sabato.

Gli analisti hanno affermato che la composizione della nuova assemblea potrebbe ostacolare gli sforzi di riforma del governo per affrontare una grave crisi di liquidità nello stato membro dell’OPEC causata dai bassi prezzi del petrolio e dal nuovo focolaio di coronavirus. Lo sceicco Sabah, che era stato ministro degli Esteri dal 2011 prima di essere elevato alla carica di premier alla fine del 2019, deve affrontare l’urgente compito di superare lo stallo legislativo su una legge sul debito che consentirebbe al Kuwait di attingere ai mercati del debito internazionale per tappare un bilancio in crescita disavanzo. Le situazioni di stallo tra il governo e l’assemblea, la più antica e schietta della regione del Golfo, hanno portato a successivi rimpasti di governo e dissoluzioni del parlamento. È improbabile che la politica petrolifera del produttore OPEC, stabilita da un consiglio supremo del petrolio, e la politica estera, guidata dall’emiro, cambierà con il nuovo governo.

Leave A Reply