Sud Damasco: la battaglia nel Campo Yarmouk

Il corrispondente Khalil Moussa, dal Campo Yarmouk – Sud di Damasco L’Esercito Arabo Siriano, le Forze alleate insieme alle formazioni militari palestinesi, i volontari nel campo, i Comitati della Difesa Nazionale, avanzano progressivamente verso il fronti di Yarmouk e la città Hajar al Aswad. Ci sono sacche di resistenza dello Stato Islamico a Sud Damasco….

Artsakh, un paradiso sospeso tra cielo e terra

Talal Khrais Ho viaggiato nell’Artsakh con i colleghi italiani, fino al confine, nelle trincee avanzate, di fronte a quelle degli Azeri. Lì, abbiamo passato molto tempo con i militari dell’Artzakh, uomini pronti a morire per difendere la propria terra. Nel loro resoconto, l’attacco lanciato un anno fa da parte azera è considerato una “aggressione a…

Roma: messa in memoria del Genocidio del Popolo Armeno

Talal Khrais – Paola Angelini Ogni anno, anche in Italia viene ricordato il 24 aprile, data simbolo del Grande Male (Metz Yeghern), il vocabolo vuole indicare il dolore morale provato prima, durante e dopo la tragedia del 1915. Allo scopo di ricordarli, il Pontificio Collegio Armeno e la Chiesa Armena di San Nicola da Tolentino,…

Հռոմի Սբ. Նիկողայոս եկեղեցում մատուցվել է սուրբ պատարագ` ի հիշատակ Հայոց ցեղասպանության զոհերի

Հռոմի Սբ. Նիկողայոս եկեղեցում մատուցվել է սուրբ պատարագ` ի հիշատակ Հայոց ցեղասպանության զոհերի  Հռոմի Սբ. Նիկողայոս Հայ Կաթողիկե եկեղեցում ապրիլի 24-ին մատուցվել է սուրբ պատարագ` ի հիշատակ Հայոց ցեղասպանության անմեղ նահատակների: Այնուհետեւ կատարվել է հոգեհանգստյան կարգ եւ ծաղկեպսակների զետեղման արարողություն: Իտալիայում Հայաստանի արտակարգ եւ լիազոր դեսպան Վիկտորիա Բաղդասարյանն իր ելույթում կարևորել է պատմական հիշողության և ժխտողականության…

“Medz Yeghern”, il Genocidio del popolo Armeno: uno dei più dimenticati

Paola Angelini, Roma Un Genocidio consumato dentro i confini del decadente Impero Ottomano, brutalità pesantissime rimaste nell’ombra, lontano dal Monte Ararat, a molti chilometri di distanza dall’Armenia storica, a Costantinopoli dove vennero eseguiti i primi arresti tra l’èlite culturale armena, nelle case degli intellettuali, degli scrittori e dei poeti. Cristiani in terra musulmana deportati in…

L’Italia offre 360 borse di studio agli studenti libici

Nouri Chibani Secondo l’ufficio stampa, il governo italiano ha deciso di assegnare 360 borse di studio agli studenti libici per studiare in Italia a 900 euro al mese per l’anno accademico 2018-2019. Il ministero ha osservato che il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 30 aprile 2018, alla seconda ora.

Conoscere meglio le Chiese Orientali

Conoscere meglio le Chiese Orientali 12/04/2018 Susanna Di Giacomo. Credo di aver capito che lei rappresenta la Chiesa cattolica greco melchita che funge da ponte tra Oriente ed Occidente, come può presentarla alla nostra opinione pubblica? Al principio, il vescovo Aftimos Al-Saifi, fondatore dei cattolici orientali ha creato un movimento di unione con la Chiesa…

Manifestazione a Roma per la Siria

Il fronte europeo per la Siria ha organizzato nella città di Roma, in piazza Barberini una manifestazione di solidarietà con il popolo siriano, contro l’aggressione americana e il Paese Arabo. Numerosi sono state le TV e le agenzie arabe che hanno seguito l’evento. Presente la stampa Siriana TV satellitare al Mayadin, al Manar, al Alam,…

Il Presidente Imad Khamis riceve Talal Khrais Responsabile Assadakah

Paola Angelini Il Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Araba Siriana, Imad Khamis, ha ricevuto questa mattina, il Responsabile della politica estera dell’Associazione Italo Araba Assadakah, Talal Khrais. Il Premier Imad Khamis ha ringraziato Assadakah per gli sforzi che sono stati compiuti allo scopo di far emergere la verità sulla Siria di oggi. Talal…

Damasco è più’ tranquilla e unita dopo i raid missilistici

Dal nostro corrispondente a Damasco Talal Khrais La domenica in Siria è giorno lavorativo, tutti gli uffici sono aperti e i bambini vanno regolarmente a scuola. Le operazioni di “pulizia” nel Ghouta sono al temine, cominciano i lavori di sminamento, e la gente spera che non pioveranno più bombe a Damasco, per questo riescono a…

Attacco alla Siria

Paola Angelini, Roma Senza voler rovesciare il regime di Bashar al Assad, hanno attaccato la Siria. Un’operazione mirata e congiunta, tutti compatti, tutti responsabili della prova di forza. Trump è soddisfatto, Macron anche, la premier Teresa May definisce necessaria l’azione, e la Nato approva l’intervento. Al fianco di Trump si schiera pure Erdogan. La storia…