Riconoscimenti a Talal Khrais

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Paola Angelini

Talal Khrais

La stampa libanese ha seguito e dedicato ampio spazio alla missione organizzata da Talal Khrais, responsabile della politica estera di Assadakah Onlus Associazione Italo-Araba, e il Comune di Martignano svoltasi in Libano per le celebrazioni del 30° anniversario di gemellaggio tra i comuni di Martignano e Kafar Matta.

l’ex ministro agricoltura Akram Chehaib foto Assadakah

In particolare, l’Agenzia Nazionale dell’Informazione (Agenzia governativa) ha pubblicato un lungo servizio sull’evento organizzato in collaborazione con l’Associazione di Sviluppo e Beneficienza di Kafar Matta, con il Patrocinio dal presidente del Raggruppamento Democratico, onorevole Taymour Joumblatt, rappresentato dal deputato Akram Chehaib. Presenti all’evento l’ex deputato del Partito Democratico, Salvatore Capone, in rappresentanza dell’Ambasciatore d’Italia Massimo Morotti, il Primo Consigliere, Simona di Martino, il responsabile della corte dei Conti del Partito Socialista Progressista Libanese (PSPL) Wael Khaddaj, il Segretario della Sezione del PSPL nell’area Chahar Ovest, Belal Jaber, il Sindaco di Martignano Luciano Aprile, l’Ambasciatore delle Nazione Unite, Imad Hakim, e il Sindaco di Kafar Matta, Nazeer Khadda.

Le celebrazioni hanno sottolineato ancora una volta il valore dell’iniziativa, in quanto rivolta ai problemi sociali e dell’infanzia. Il rappresentante del PSPL a Kafar Matta, Rima Khaddaj ha messo in risalto il valore del gemellaggio come strumento di confronto e di creazione di alleanze collaborative.

Nazzer Khaddaj ha ricordato che: “Questo è un vero partenariato per sensibilizzare e agevolare la partecipazione diretta dei cittadini nel processo di integrazione europea, inoltre, ha richiamato alla memoria il leader Walid Joumblatt, e l’Ambasciatore Antonio Mancini scomparsi tempo fa. Ringrazio i sindaci Fuad Khaddaj e Luigino Sergio che hanno lanciato il gemellaggio tra i Comuni, e la nascita del centro sociale polivalente. Sono stati realizzati inoltre: il frantoio, il campo sportivo Don Tonino Belli, i corsi di formazione professionale, il centro per la protezione e l’integrazione dell’infanzia siriana, gli scambi culturali per i giovani della Comunità Cristiana a Kafar Matta (Libano).

Luciano Aprile e Nazeer Khadda foto Assadakah

Talal Khrais e il Sindaco Luciano Aprile foto Assadakah

Il Sindaco di Martignano ha rafforzato la scelta di “Amicizia, vicinanza ai cittadini di Kafar Matta e al popolo libanese, ha omaggiato i colleghi (ex) sindaci Fuad Khaddaj, Hussein Gharib (Kafar Matta) e Luigino Sergio, Antonio Tommasi (Martignano). Dal 1989 sono stati realizzati diversi progetti, non solo a Kafar Matta, ma in altri Comuni: lo scambio culturale tra le scuole, e una in ricordo di Kamal Joumblatt, la mostra permanente sulla vita del leader socialista, e un’altra sulla vittime di Sabra e Shatila, l’operato di Vinicio Russo, responsabile dei progetti”.

Ajwd Khaddaj presidente della proloco ricorda che l’incontro per festeggiare Kafar Matta è l’occasione per non dimenticare: “Quando era ancora sotto le macerie, e il Comune italiano ha offerto il proprio aiuto nei tempi difficili, realizzando programmi utili. Un ringraziamento particolare va agli sforzi del Dott. Talal Khrais responsabile della politica estera di Assadakah Onlus Associazione Italo-Araba, rappresentante del PSPL in Italia, e allo Sheik Naim Nakad. Il gemellaggio diventato realtà, venne firmato il 31 Dicembre 1989. Significativa è la realizzazione di un scuola a Martignano, intitolata a Kamal Joumblatt, e ancora grazie al leader Walid Jomblatt, al Dott. Talal Khrais, al colonello Charif Fayad, a Naim Nakad”.

L’avvocato Merhaf Ramada, Presidente di Assadakah Associazione Italo-Araba, in Libano ha ricordato il leader Walid Joublat e la Signora Principessa Noura Joumblatt per il loro sostegno.

Merhaf Ramada ha dichiarato: “Questa manifestazione testimonia le relazioni profonde tra l’Italia e il Libano, Assadakah ha il piacere di condividere le attività sociali con parlamentari, giornalisti, e uomini di cultura nella sede di Beirut inaugurata 6 anni fa con l’obbiettivo di rafforzare le relazioni bilaterali nel settore politico, economico e culturale. Lavoriamo con le Università, i Comuni per consolidare ulteriormente i nostri rapporti e per sostenere i giovani da un punto di vista culturale”.

Simona di Martino foto Assadakah

Ringraziamenti e saluti da parte della Dottoressa Simona Di Martino, Primo Segretario dell’Ambasciata Italiana a Beirut, in rappresentanza dell’Ambasciatore italiano in Libano, Massimo Marotti. Ha ricordato l’Ambasciatore Antonio Mancini, e il motivo dell’evento a Kafar Matta, la presenza della cooperazione italiana nello nella riserva naturale dello Shouf, i militari italiani dell’Unifil che fanno parte della missione di pace. L’Italia ha risposto all’appello del Libano durante la guerra del 2006 inviando una forza di pace nel Sud Libano.

L’Italia è tra i primi sostenitori del Libano, oggi sta portando avanti 80 progetti per un valore di 250 milioni di Euro.

Sala manifestazione foto Assadakah

Share.

Leave A Reply