Voli Low Cost in Armenia con RyanAir

Letizia Leonardi –

La nota compagnia aerea Low Cost Ryanair sta pianificando di diventare la prima compagnia aerea al mondo a predisporre voli regolari tra l’Europa e l’Armenia. Lo  ha dichiarato il capo del dipartimento dell’aviazione civile del governo armeno Tatevik Revazian che ha avuto colloqui con gli alti dirigenti della compagnia irlandese a Dublino.

Tatevik Revazian, responsabile Civil Aviation Committee nel governo della Repubblica di Armenia

Abbiamo ricevuto una proposta e ora stiamo negoziando su quella possibilità. Hanno chiarito che vogliono entrare nel mercato del traffico aereo armeno nel 2020” ha affermato Revazian.

Il prezzo medio dei loro biglietti è di 40 euro (45 dollari). Ovviamente, non potrà essere questo il prezzo per volare in Armenia ma sicuramente non saranno gli attuali 350, 400 o 500 euro.

Ryanair può davvero rivoluzionare, trasformare completamente il nostro mercato dell’aviazione”, ha affermato il funzionario trentunenne. “Se Ryanair entrerà nel mercato armeno sono sicuro che i prezzi dei biglietti aerei diminuiranno e il traffico passeggeri dall’Europa verso l’Armenia e anche dall’Armenia verso l’Europa aumenterà di conseguenza“.

Il traffico aereo internazionale dell’Armenia è già cresciuto rapidamente dalla liberalizzazione del settore dell’aviazione civile nel 2013. A seguito del fallimento della compagnia aerea nazionale Armavia, l’ex governo armeno ha deciso di passare alla cosiddetta politica dei “cieli aperti”. Armavia aveva goduto di diritti esclusivi per volare in Europa, nell’ex Unione Sovietica e nel Medio Oriente per quasi dieci anni.

La liberalizzazione ha consentito alle compagnie locali e straniere di soddisfare gli standard di sicurezza per effettuare voli senza alcuna restrizione. Ciò ha portato ad abbassare i prezzi dei biglietti, dando un forte impulso al fiorente settore turistico del Paese. Secondo statistiche ufficiali il numero di turisti stranieri in visita in Armenia, nel 2018, ha raggiunto il nuovo massimo storico.

(Fonte: Marine Khachatrian)

Leave A Reply